Due new entry di grande impatto nella gamma trattori di Claas: si tratta del nuovi Xerion 12.590 e 12.650 con i quali il costruttore di Harsewinkel lancia dichiaratamente il guanto di sfida ai Quadtrac di Case IH e ai 9 RX e RT di John Deere rivolgendosi in primis al mercato nordamericano ma anche all’Europa centro-occidentale, al Sud America e all’Australia.

Claas Xerion 12.650

MOTORE MERCEDES-BENZ A SEI CILINDRI CON CILINDRATA DI 15,6 L E POTENZA MASSIMA DI 585 (XERION 12.590) E 653 CV (XERION 12.650)

Claas Xerion 12.590 - motore  Mercedez-Benz da 15,6 litri

Sotto ai cofani alloggia  il motore a sei cilindri in linea Mercedez-Benz OM473 LA da 15,6 litri (già noto per la sua presenza su Jaguar e Lexion) in grado di erogare, già a partire da 1.600 giri/min,  una potenza massima di 585 cavalli su Xerion 12.590 e di 653 cavalli su Xerion 12.650, mentre la coppia massima  – ben 3.100 Nm nello Xerion 12.650 ­  è disponibile già a 1.300 giri/min.

VERSIONE TRAC, CON DOPPI PNEUMATICI, E TERRA TRAC CON 4 CINGOLI TRIANGOLARI DI FABBRICAZIONE CLAAS

Claas Xerion 12.590 Terra Trac

Il sistema di trasmissione a variazione continua CMATIC di ultima generazione consente allo Xerion 12 di viaggiare a una velocità massima di 50 km/h nella versione Trac (pneumatici gemellati fino a 800/70 R42) e di 40 km/h a 1.400 giri/min nella versione Terra Trac (nuovi cingoli triangolari Terra Trac 400 di Claas Industrietecnick con coppie di rulli intermedi montati sul carrello e blocchi di smorzamento tra la struttura portante e il sottocarro).

IMPIANTO IDRAULICO CON PORTATA MASSIMA DI 537 LITRI AL MINUTO

Di altissimo livello anche il circuito idraulico che consente una portata massima di 537 l/min a 1.900 giri/min  utilizzando tre pompe Load Sensing.

LA CABINA PIÙ GRANDE DEL SEGMENTO DEI TRATTORI PREMIUM, CON SOSPENSIONE A 4 PUNTI

Ponendosi come priorità assoluta il comfort di utilizzo. Claas ha deciso di allungare di 27 cm nella parte anteriore la cabina, che è diventata  così il centro di comando più grande del segmento dei trattori premium.

Rappresenta una novità anche la sospensione a quattro punti che offre un livello di comfort finora sconosciuto in questa classe di prestazioni. Ottimizzata anche la visibilità grazie al sistema di post-trattamento dei gas di scarico e all’impianto di scarico completamente integrati nel lato destro del telaio sotto la cabina, nonché al sottile piantone dello sterzo slanciato.  Da segnalare la possibilità per il conducente di ruotare il sedile di 40° a destra per controllare costantemente gli  attrezzi e di 10° a sinistra.

PRONTO PER L’AGRICOLTURA DI PRECISIONE

A bordo, integrato nel terminale Cebis, è disponibile il sistema di assistenza all’operatore e di ottimizzazione dei processi basato sul dialogo e sull’autoapprendimento Cemos. La Serie 12 Xerion è inoltre  dotata di un pacchetto personalizzabile per applicazioni ISOBUS e agricoltura di precisione comprendente il Cemis 1200, che semplifica la gestione delle rotte e dei passaggi di riferimento, il sistema di autoguida GPS Pilot, Task Controller e molto altro.

© Barbara Mengozzi

Questo articolo costituisce un’anteprima. Una versione dettagliata con approfondimenti sulle caratteristiche tecniche dei due nuovi modelli uscirà prossimamente su meccagri.it